Alta Via del Tabacco con il cane:

3 consigli per affrontare al meglio l’AVT con il proprio peloso.

L’AVT non è solo un sentiero escursionistico che collega Bassano d.G. con Località Costa, (VI), ma un vero e proprio museo diffuso che ripercorre la storia delle famiglie che qui un tempo abitavano e lavoravano la terra. Numerosi sono i resti che si incrociano di “casère” e terrazzamenti per la coltivazione, insieme a rudimentali sistemi idrici. Non di meno sarà la presenza di fauna selvatica oltre ad un ambiente floristico molto ricco.

Il percorso:

Il sentiero corre lungo la Valsugana (VI) tra il Monte Grappa e l’altopiano di dei 7 Comuni e offre scorci sulla valle del Brenta, con la quale è ben collegata da sentieri ripidissimi chiamati “trodi del tabacco”.

Questi sentieri che collegano il fondovalle erano usati dai contrabbandieri, e sono tutt’ora in fase di riscoperta e rivalutazione.

Ecco allora 3 consigli utili per organizzare al meglio una giornata lungo l’Alta Via del Tabacco insieme al tuo cane.

1. Parti al mattino presto e percorrilo in una giornata.

È un percorso tecnicamente semplice e a quote poco elevate quindi, evita i mesi più caldi e portati molta acqua. Partire presto ti permette di godere dell’aria fresca del mattino e di gestire meglio il tempo. Non ci sono fonti d’acqua lungo il percorso, se non a fondovalle. L’itinerario si snoda quasi interamente all’interno del bosco, e c’è una grande presenza di animali selvatici. Pertanto ricorda di tenere il tuo cane in sicurezza al guinzaglio e proteggilo dalle zecche.

2. Allena te e il tuo cane.

Camminare per molte ore può essere difficile per un cane, tenendo conto che per la maggior parte del giorno lui è abituato a riposare. Quindi un buon allenamento costante faciliterà le cose al tuo peloso ma anche a te. Fondamentale sarà portare degli snack morbidi da dare al tuo peloso durante la camminata.

Ah, ovviamente non ti sto dicendo di cominciare a fare 10 km ogni sera. Deve essere un allenamento graduale ma che richiede costanza.

3. Suddividi in tappe il percorso.

Se non sei abituato a fare molti km puoi suddividere il percorso in tappe e decidere di fare un percorso ad anello oppure di ritornare con il treno.

Alcune soluzioni:

  • opta per il tratto Bassano-Oliero se vuoi fare un anello, così puoi concederti una piacevole escursione alle grotte di Oliero, e rientrare a Bassano attraverso la strada di fondovalle che costeggia il Brenta. Si tratta di un percorso di circa 6h fino alle grotte mentre per il rientro si impiegheranno altre 2 orette.
  • e sei in compagnia e hai la possibilità, porta una macchina all’ultima tappa, a Costa, e parti invece da Sarson. Potrai così farti 20 km di Alta Via tutti in mezzo al bosco.
  • se preferisci fare un tratto più breve ma godere della magia del bosco puoi raggiungere in treno Valstagna e da qui raggiungere Costa in circa 3,5 ore.
In conclusione, per chi è l’Alta Via del Tabacco?

L’AVT è una escursione per tutti, cani compresi, e offre molteplici possibilità di itinerario in base alle proprie capacità fisiche.

E’ consigliata a chi vuole immergersi nella natura amena dell’Altopiano di Asiago per godersi una giornata lontano da mete turistiche e il chiasso. E’ un viaggio nella storia e nella cultura agricola che rimanda a comunità montane di famiglie che vedevano in questo sentiero un modo per mantenere una sorta di vita sociale.